MARS

Data Center

Mars

Il data center del futuro

Mars è il nuovo Data Center di Redder: una struttura per Edge Computing innovativa, in grado di accelerare l‘adozione del cloud nelle aziende e di potenziarne l’efficacia.
Il progetto Mars è composto di due fasi: la fase 1 è un ambiente futuristico di 500 metri quadrati, allestiti al meglio della tecnologia disponibile.

La struttura

La struttura

Mars si trova nel cuore dell’operatività di Redder a Camisano Vicentino, Vicenza. Gli Head Quarters di Redder, costruiti nel 2016, vantano 1000 metri quadrati di uffici, dove sono situati il Network Operations Center (NOC) della Rete Redder, i laboratori di ricerca e sviluppo e tutti gli uffici commerciali e amministrativi. Altri 1000 metri quadrati sono invece adibiti a laboratori e depositi di Field engineering.

Al primo piano, nell’ala Est degli Head Quarters Redder, si trova il Data Center Mars. Nella fase 1, Mars si estende su una superficie di 500 metri quadrati, che si espanderanno di altri 500 metri quadrati nella fase 2.

Nel retro dell’edificio è previsto uno spazio di ulteriori 10,000 metri quadrati riservati per le fasi successive, che mirano alla creazione di un data center per Hyper-Scalers ad altissima densità, che ospiterà Clienti internazionali.

le sale

mars-render_6

Le sale

I 500 metri quadrati della fase 1 sono divisi in 5 sale dati che ospitano 60 rack, per un totale di 400kW di potenza. Vetrate trasparenti dividono l’intero spazio e permettono la visione a colpo d’occhio di tutte le attività in corso nel data center. Le sale sono pensate per ospitare solo equipaggiamento IT e per essere accessibili unicamente al personale autorizzato alla gestione dei dati. Tutta la manutenzione di tipo non informatico avviene, invece, attraverso i corridoi tecnici esterni alle sale.

architettura

Il progetto architettonico di Mars è all’avanguardia per Sicurezza, Affidabilità ed Efficienza. In Mars convivono funzionalità ed estetica: un ambiente futuristico creato per accogliere servizi futuristici.

impianti

Mars è stato progettato per raggiungere e superare tutte le specifiche costruttive previste dal livello TIER 4. Tutti gli impianti prevedono, pertanto, una ridondanza 2N, che consente di eseguire le attività di manutenzione senza interrompere i servizi forniti e mantenendo immutato il livello di sicurezza nell’erogazione dei servizi.
Le sale dati di Mars sono supportate da 8 locali tecnici che forniscono la ridondanza elettrica, di condizionamento, e di connettività: due sale batterie, due sale UPS, due locali di pompaggio, e due sale trasmissive garantiscono il funzionamento senza interruzioni di tutti i servizi erogati.

render2

energia

Energia

L’alimentazione elettrica di Mars si sviluppa in due rami di distribuzione completamente autonomi ed equivalenti. Ciascun ramo è dotato di UPS modulare da 200kW, la cui manutenzione è effettuabile a caldo; sala batterie; e gruppi elettrogeni da 400kW. Mars è dotato, inoltre, di un impianto fotovoltaico della potenza di 400kW in autoconsumo con accumulatori dedicati, i quali lo rendono altamente efficiente.

raffreddamento

Raffreddamento

L’impianto di raffreddamento delle sale dati e dei locali tecnici di Mars è un impianto idronico: l’acqua viene utilizzata come fluido termovettore e il raffreddamento avviene attraverso colonne apposite installate nelle isole tra i rack. Questo crea un sistema chiamato “a corridoio caldo”. L’impianto è totalmente ridondato con due circuiti separati ed equivalenti, ciascuno con le sue unità chiller. L’efficienza è garantita da sistemi di free-cooling innovativi che permettono di sfruttare al massimo le risorse naturali dell’area nel quale si sviluppa la struttura.

rilevazione e spegnimento incendi

Rilevazione e spegnimento incendi

Mars è costruito con un nucleo perimetrale anti incendio REI 120 e cinque nuclei interni, che corrispondono alle sale dati. Mars è inoltre dotato di un sistema di rilevazione precoce degli incendi, che aspira continuamente l’aria dall’ambiente e la invia in una camera di analisi. Il sensore al laser è in grado di rilevare la presenza di piccolissime quantità di fumo, permettendo al sistema di dare l’allarme al primissimo insorgere dell’incendio. Lo spegnimento di un eventuale incendio viene effettuato con gas NOVEC, il quale consente di preservare il funzionamento e l’integrità degli apparati IT grazie alla bassa pressione di operatività.

monitoraggio

Monitoraggio

Mars è costantemente monitorato dal Network Operations Center (NOC) di Redder, lo stesso organo che garantisce il perfetto funzionamento della rete Redder. Tutti i sistemi sono monitorati H24 rendendo possibile l’allerta precoce all’insorgere di problematiche. Come in tutti i sistemi Redder, anche in Mars tutti i parametri vitali sono registrati ad alta risoluzione in un database real-time series che permette l’archiviazione di tutte le statistiche a tempo indefinito. I log di sistema con i registri degli eventi vengono conservati a tempo indefinito e vengono resi disponibili per la consultazione degli ospiti di Mars.

connettività

Connettività

Un data center senza connettività è solo una stanza. Mars è collocato nel cuore della rete Redder, presso lo snodo di backbone numero 5 a Camisano Vicentino: un anello in fibra ottica e un anello radio a 11Ghz, forniscono connettività verso Padova al VSIX, e verso Milano al MIX. La rete Redder è presente nei maggiori punti di interscambio globali: Mars è quindi direttamente collegato al MIX a Milano, al DE-CIX a Francoforte e all’AMSIX ad Amsterdam. Questo consente agli ospiti di Mars di usufruire di un collegamento privilegiato con i maggiori operatori di servizi Cloud, come Amazon AWS, Google GCP e Microsoft Azure. I Clienti Redder possono collegarsi a Mars attraverso circuiti Layer2 Metro Ethernet dedicati, su tecnologia fibra ottica o ponte radio. Per queste ragioni, i servizi cloud di Mars sono fruibili senza differenze rispetto ad avere i server collocati presso la propria sede.

sicurezza

Sicurezza

Uno dei principi cardine di un Data Center professionale è il mantenimento di adeguati livelli di sicurezza. Mars adotta un sistema concentrico dove il rack, l’unità ultima di contenimento dei dati, è posto al centro del meccanismo di sicurezza. I livelli di sicurezza da superare per poter accedere al rack sono cinque e sono dislocati in altrettante zone, ognuna con regole di comportamento precise. Per passare da una zona ad un’altra è richiesta l’identificazione tramite informazioni biometriche di riconoscimento. Ogni ingresso è allarmato in caso di forzatura.

certificazione dsca

Certificazione DSCA

Redder ha scelto di certificare il Data Center Mars con lo standard eco DSCA (eco Datacenter Star Audit). Questo standard prevede non solo la certificazione degli impianti, come previsto dalle certificazioni scelte dalla maggior parte dei data center di recente costruzione, ma anche la definizione e la certificazione delle modalità operative del data center.

Co-Location

mars-rack

Gli spazi disponibili: co-location

Il servizio principale di Mars è la co-location. Si tratta di spazi dedicati e altamente sicuri dove il Cliente può installare i propri server, switch, firewall, NAS, o qualsiasi altro apparato IT.
A seconda delle esigenze specifiche, sono disponibili diversi tagli di spazio, che partono da un quarto di cabinet rack fino ad una intera suite privata.
I servizi standard prevedono un bundle di energia, connettività e peso installabile. È possibile espandere questo pacchetto indipendentemente dallo spazio occupato, rendendo i servizi di Mars altamente personalizzabili.

1/4 DI RACK

Un quarto di rack è lo spazio più piccolo acquistabile in Mars. Si tratta di una porzione di cabinet rack con capienza netta di 9 Unità Rack (9 RU). Viene fornito con 500W di potenza disponibile, peso installabile pari a 250Kg, e due fibre ottiche monomodali collegate ai router di core di Mars, che forniscono 100Mbps di banda internet o MPLS flat.

1/2 DI RACK

Mezzo rack è una porzione di cabinet rack che ha capienza netta di 20 Unità Rack (20 RU). Viene fornito con 1kW di potenza disponibile, peso installabile pari a 600Kg, e due fibre ottiche monomodali collegate ai router di core di Mars, che forniscono 200Mbps di banda internet o MPLS flat.

1 RACK INTERO

Un cabinet rack interamente dedicato ha capienza netta di 41 Unità Rack (41 RU). Viene fornito con 2kW di potenza disponibile, peso installabile pari a 1500Kg, e quattro fibre ottiche monomodali collegate ai router di core di Mars, che forniscono 500Mbps di banda internet o MPLS flat.

Espansioni

Ogni spazio di co-location acquistato in Mars può essere espanso in maniera indipendente sia in termini di potenza disponibile, con step di 500W; sia di portata di carico, con step di 200Kg; sia di connettività, con tagli completamente personalizzabili.
Lo spazio viene ripartito tra i Clienti in maniera intelligente, consentendo, quando possibile, l’upgrade da un taglio al successivo senza necessità di cambiare cabinet. Ad esempio, per ogni nuova assegnazione di 1/4 di rack viene utilizzato preferibilmente un armadio rack ancora interamente disponibile, nella posizione superiore. Se non è disponibile un armadio rack intero, il successivo 1/4 di rack assegnato sarà collocato nella parte inferiore, permettendo così l‘eventuale espansione al mezzo rack per entrambi i quarti di rack, senza dover cambiare armadio e quindi posizione all’interno della sala.

suite

Suite privata

La Suite privata è uno spazio interamente dedicato al Cliente che include 10 o 12 cabinet rack, ciascuno con una portata di 1500Kg. Ogni sala ha: una potenza riservata da 10kW fino ad un massimo di 30kW; opzioni di connettività 10Gbps dedicate per l’accesso ad Internet o MPLS verso qualsiasi punto raggiunto dalla rete Redder; e la completa personalizzazione di tutte le procedure e modalità di accesso. È possibile inoltre personalizzare il nome della Suite a proprio piacimento.

Allestimento

L’allestimento del proprio spazio è semplificato grazie all’assistenza del personale Redder. Il supporto è erogato dalla nostra ingegneria di Field sia in fase di pianificazione degli spazi sia in fase pratica di assemblaggio e cablaggio, assicurando che tutte le regole di eccellenza operativa che garantiscono il funzionamento di Mars siano rispettate da tutti gli ospiti, sia in fase di primo allestimento, sia in fase di successiva manutenzione o espansione della propria presenza nel data center.

Alimentazione, connettività e accessi

Tutti i cabinet rack in Mars sono dotati di doppia PDU di alimentazione, monitorata dal NOC di Redder, e di un cassetto ottico per l’accesso ai servizi di connettività. I servizi di connettività sono consegnati mediante un router di consegna servizi multi-porta che permette, alternativamente: la programmazione intelligente via Software Defined Network (SDN) di circuiti Layer 2 ethernet verso qualsiasi punto della rete Redder; oppure la consegna di servizi Layer 3 quali l’accesso ad Internet, il transito IP o la connessione diretta verso qualsiasi cloud provider interconnesso.
Ogni cabinet rack è dotato di un sistema di controllo degli accessi che permette l’apertura fisica al solo proprietario e, se autorizzati, a tecnici Redder che effettuano per conto del proprietario le attività di manutenzione remota (remote-hands), rimanendo in costante collegamento telefonico (o in video conferenza) con il Cliente.
L’unico autorizzato all’accesso di una Suite privata è il proprietario, attraverso identificazione biometrica prima dell’accesso in sala.

Servizi

I servizi gestiti

In Mars sono disponibili anche servizi gestiti. Questi sono a complemento dei servizi di co-location, come ad esempio i servizi di accesso al mondo esterno (Internet o MPLS), oppure come alternativa ai servizi di solo spazio (IAAS o VM).

Connettività Layers2

Connettività Layer2

La connettività Layer 2 è la base dei servizi di collegamento disponibili in Mars. Si tratta di circuiti Metro Ethernet VPLS che trasportano i frame ethernet in maniera trasparente dagli spazi o servizi acquistati in Mars verso qualsiasi punto della rete Redder. È possibile creare un punto di consegna dei circuiti Layer 2 direttamente presso la sede del Cliente, sfruttando i collegamenti ad alta affidabilità di Redder, oppure presso un qualsiasi altro data center, come ad esempio una VPC di Amazon AWS. Trattandosi di un servizio ethernet, la connettività layer 2 è una estensione della LAN della propria sede fino all’interno del cabinet rack (o infrastruttura IAAS) senza alcun tipo di intermediario a layer superiore, con un MTU di 9000 byte che permette qualsiasi tipo di applicazione. Le velocità acquistabili arrivano fino a 10Gbps ed è possibile creare scenari di alta disponbilità con mix di tecnologie radio, rame e fibra ottica.

Accesso a internet e transito IP

Accesso ad internet e transito IP

L’accesso ad Internet è un servizio di collegamento a internet fornito sfruttando gli indirizzi IP (e dunque l’autonomous system) del Provider. È possibile acquistare l’accesso ad Internet di alta qualità di Redder, già completamente ridondato e affidabile, oppure optare per servizi IP di altri operatori presenti presso qualsiasi altro punto raggiunto dalla rete Redder. È infatti possibile acquistare, come servizio chiavi in mano, l’accesso ad internet di carrier TIER1 internazionali quali Level3, Telia Sonera, NTT, GTT/Interoute o Cogent. Il transito IP è invece un servizio che permette di sfruttare i propri indirizzi IP (e dunque il proprio autonomous system) per ricevere ed inviare dati verso internet. Il servizio di transito IP viene fornito dai carrier Tier1 disponibili presso Mars. Redder fornisce, invece, la possibilità di effettuare un peering privato gratuito con la propria rete presso Mars.

Peering @ IX

Peering @ IX (internet exchanges)

Sfruttando i servizi di connettività a Layer 2, è possibile effettuare il peering con il proprio autonomous system presso il MIX (Milan Internet Exchange) a Milano, il DE-CIX a Francoforte, o l’AMSIX ad Amsterdam direttamente dal proprio armadio in Mars. Questo servizio viene fornito chiavi in mano ed è comprensivo di tutti i costi per l’afferenza presso l’Internet Exchange.
È inoltre possibile richiedere il trasporto presso qualsiasi altro Internet Exchange: in quel caso, il circuito verrà realizzato ad-hoc e le attività di afferenza all’Internet Exchange potranno essere effettuate dal Cliente in autonomia.
internet exchange

Macchine Virtuali (VM)

Macchine virtuali (VM)

Redder mette a disposizione la propria infrastruttura basata su VMware per fornire degli ambienti di virtual data center completamente dedicati al Cliente. Installando il sistema operativo supportato da VMWare di propria scelta, le risorse di cloud computing possono essere personalizzate per CPU, RAM, disco fisso, istanze, e modalità di replica o backup. L’accesso all’ambiente avverrà poi attraverso una connettività Layer 2 terminata nel virtual switch dedicato, oppure mediante servizi gestiti Layer 3 di VPN SSL.

Infrastruttura come servizio

Infrastruttura come servizio (IAAS)

Redder si avvale degli spazi di co-location di Mars per ospitare la propria infrastruttura di servizi bare-metal IAAS. Questi servizi permettono l’assegnazione al Cliente di risorse hardware non virtuali, pienamente personalizzabili. Il Cliente ha la possibilità di installare i propri sistemi operativi direttamente nell’hardware scelto, consentendo lo sviluppo, anche temporaneo, di qualsiasi scenario.
Il servizio viene offerto sfruttando la piattaforma Cisco UCS in modalità di clustering. In caso di guasto hardware, questa piattaforma consente la riassegnazione di una nuova risorsa equivalente – che detiene l’astrazione di tutti i parametri hardware quali numeri di serie, mac-address e indirizzamenti fisici – consentendo pertanto il restart del sistema praticamente senza downtime.
Grazie a questi servizi, il Cliente può installare il virtualizzatore di propria scelta direttamente sull’hardware assegnatogli in Mars: ad esempio, è possibile creare un nuovo nodo Hyper-V o host VMWare e collegarlo al cluster già presente in azienda, permettendo così la realizzazione di un vero cluster ibrido.

Mars
Il data center del futuro